logo polizia locale

area riservata

salta ai contenuti home

Stampa Segnala Al via i campi di sorveglianza antincendio

Al via i campi di sorveglianza antincendio

Pubblicato il bando per la selezione dei 10 partecipanti ai campi di sorveglianza antincendio, organizzati dall’Ente Parco dei Monti Lattari. 19 i campi in programma, ciascuno della durata di 15 giorni. Dal 17 luglio al 28 agosto appuntamento al Parco Diecimare. Una grande occasione di sensibilizzazione e conoscenza del territorio. Per i volontari predisposte anche attività ludiche, escursioni e visite autonome...

Sono partite le iscrizioni ai campi di sorveglianza antincendio, organizzati dall’Ente Parco dei Monti Lattari con la Fondazione per il Sud e la collaborazione di una serie di partner locali, come CEA Fiordo di Furore, CEA Il Melograno, LEA Valle delle Ferriere, Legambiente Campania, Misericordia di Agerola, Protezione Civile di Corbara e WWF Salerno.

È stato pubblicato in questi giorni il bando per la selezione dei 10 partecipanti ammessi ai 19 campi in programma, per i quali si prevede una durata di 15 giorni ciascuno.
Dall’17 luglio al 28 agosto si svolgeranno anche a Cava de’Tirreni, a Dieciamre, i campi che prevedranno, principalmente, avvistamento antincendio boschivo e corsi di formazione. Il primo campo si svolgerà dall’17 al 31 luglio presso il parco Diecimare di Cava, che sarà la base operativa della squadra.

L’obiettivo primario del progetto è quello di promuovere tra i cittadini un maggiore senso di responsabilità nei confronti delle risorse e delle bellezze naturali, cercando di innestare, soprattutto nei più giovani, un sentimento di attaccamento, tutela e protezione dell’ambiente circostante, attraverso la partecipazione ad un programma di avvistamento antincendi boschivi che si realizzerà su tutto il territorio dei Lattari. Ma allo stesso tempo i campi saranno anche un'utile occasione di conoscenza del territorio, nonché di socializzazione tra persone che condividono la stessa scelta di volontariato.

Promozione di una cittadinanza attiva, quindi, e sensibilizzazione nei confronti delle tematiche e delle problematiche ambientali saranno al centro di tutta l’attività dei 15 campi. Ed i partecipanti non avranno di certo il tempo di annoiarsi, visto che le attività previste sono davvero numerose.

Innanzitutto, il pattugliamento dei sentieri panoramici, che sarà svolto dalle 7.30 alle 19.30 in due turni da 6 ore, cui si aggiungeranno delle giornate dedicate alla sensibilizzazione ed al coinvolgimento della cittadinanza nelle attività previste.

Non mancheranno i momenti di formazione per i volontari, i quali prenderanno parte a “lezioni” inerenti la storia dei campi di volontariato, sia in Italia che nel mondo, e le norme principali per il corretto allestimento e funzionamento dei progetti anti-incendio boschivi. Non solo lavoro per i volontari, per i quali sono state predisposte anche attività ludiche, escursioni e visite autonome, così da rendere il “soggiorno” davvero completo.

Un iniziativa a 360°, che si inserisce nel più ampio progetto “I giovani presidiano il Parco presidio di Biodiversità”, con il quale il Parco dei Monti Lattari si propone di dar vita ad un presidio attivo sul territorio a garanzia dell’habitat ecologico, che ha nella montagna il suo elemento strutturale per la difesa ed il recupero della complessità territoriale, in un’ottica di sviluppo locale integrato e duraturo.

Gli interessati possono compilare il modulo di adesione all’indirizzo www.parcodeimontilattari.it e poi inviarlo via mail a comunicazione@parcodeimontilattari.it o per fax al numero 081.930247.

Legambiente, in collaborazione con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, e la squadra di volontari cittadini saranno presenti con uno stand per la campagna nazionale di sensibilizzazione, prevenzione e monitoraggio chiamata “Non scherzate col fuoco”. Per l’occasione verranno distribuiti gadget, volantini e depliant esplicativi.


Nessun commento

Concorsi
Modulistica
Meteo